Alla scoperta dell’heavy metal

19 Lug

La musica heavy metal, originariamente conosciuta come hard rock, è uno stile di musica rock molto pesante, derivata principalmente dalle sperimentazioni blues rock dell’ultimo periodo psichedelico degli anni sessanta del Novecento. Nonostante ciascuna band di heavy metal abbia un proprio sound, spesso riconoscibile, non c’è dubbio che la matrice heavy si basi su alcuni archetipi come un ritmo di batteria molto accelerata, delle chitarre galoppanti e onnipresenti, alti volumi negli amplificatori con vistosi effetti di distorsione, cantanti che spesso urlano e non cantano canzoni particolarmente melodiche (tanto che farne di troppo melodiche viene considerato un ritorno al pop, come è il caso del celebre album Metallica dell’omonima band nel 1991).

Il nome heavy metal, che in italiano significa “metallo pesante”, pare che derivi dalle parole di una canzone molto famosa del ’68, simbolo della cultura beat: Born To Be Wild degli Steppenwolf, nella quale è il rombo della motocicletta ad avere un pesante suono di metallo come un tuono. Alcuni pensano però che il nome metallico suggerisca l’artiglieria e gli armamenti, spesso richiamati dai riff molto veloci delle chitarre.

Anche i nomi delle band sono molto particolari, spesso richiamano dei panorami gotici, o giocano sul significato delle parole, quando non sono immediati e diretti. È molto difficile trovare singoli cantanti di musica metal, il modello è quasi sempre quello della band di quattro o cinque elementi che si dividono le parti (una ritmica molto pesante, una solista particolarmente sguaiata).

La tipica canzone metal ha una struttura classica: spesso le voci vengono armonizzate e duplicate, in cori che tendono a conferire un’atmosfera particolarmente epica o ritmata, dipende se la canzone tende a ripercorre la struttura rock (strofa, bridge, ritornello). La musica è semplice: progressione di accordi, non più di cinque di norma, poche variazioni, una solida base ritmica a volte ricercata, con giri di basso con una certa inventiva. La musica è power-chord, cioè basata su accordi molto potenti, quasi dei ruggiti che danno enfasi e potenza alla canzone, grazie ai toni e alla distorsione particolarmente accentuati.

I concerti delle band metal sono contrassegnati da canzoni galoppanti, con ritmi forsennati a volumi altissimi, spesso con passo marziale scandito rapidamente da una batteria rumorosa e messa spesso al centro della scena. Nel massimo periodo di popolarità, tra fine Settanta e inizio Ottanta, le band metal hanno iniziato a vendere molti dischi, quasi quanto le prime band proto-metal, considerate le pioniere del genere (su tutte Led Zeppelin, Deep Purple e Black Sabbath), con band come gli AC/DC, gli Aerosmith, i Metallica o alla fine del decennio i Guns ’n Roses, spesso grazie alle ballate rock appesantite, che i puristi del genere metal hanno guardato con sospetto, come una concessione commerciale. Il fenomeno dell’hair metal ha segnato l’apice dell’hard rock, prima di venire spazzato dal grunge proveniente da Seattle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *