Trading online: trader pazienti e impazienti

24 Giu

Esistono modi molto differenti di investire nel mercato azionario, soprattutto sfruttando i meccanismi del trading online, che consente di avere accesso a una piattaforma rapida con la quale interagire nelle principali piazza finanziarie del mondo. La tipologia di investimento varia a seconda del periodo di mantenimento delle azioni o dei titoli di credito. Gli investitori di lungo termine considerando l’acquisto di azioni sulla base di fondamentali economici tradizionali, e pensano di poter investire su società che fanno della crescita lenta, ma progressiva, il loro punto di forza. La credibilità di queste aziende – nei loro intendimenti – le mette al riparo dalla proverbiale volatilità del mercato azionario. Normalmente chi detiene un pacchetto azionario di questo tipo è molto prudente, tuttavia nel corso degli anni può verificare di aver guadagnato rispetto al primo giorno.

Il trading in borsa di lunga durata

L’investimento in borsa di lunga durata dà grandi soddisfazioni, basterebbe chiedere a Warren Buffet per farsene un’idea. Ovviamente la volatilità non è un fattore ricorrente. Essa dipende molto dagli umori e dalla particolarità di alcune notizie riguardanti un titolo. Normalmente la borsa sale, ha delle perdite secche e rimonta (rally). I crolli e le grandi crisi sono episodiche, ma non rare. Si ricordano venerdì, giovedì e martedì nero. Oppure un crollo generalizzato come quello che si è avuto dal 2007 fino al 2011 in tutte le piazze borsistiche del mondo occidentale. La volatilità per il trader scafato significa “opportunità”. Gli investitori di breve termine possono trovare investimenti e possibilità nel mercato, questo perché determinati titoli possono cambiare rapidamente prezzo, entrare persino in una fase speculativa al rialzo, per poi crollare miseramente nel giro di poche settimane. La psicologia di questo tipo di investitori è particolare, molto umorale, legata agli sbalzi continui.

Le crisi e le bolle speculative

Gli esperti sono concordi nel ritenere che la bolla speculativa si crei – insieme all’eccesso di rialzo e di ottimismo – quando la situazione economica fondamentale di un’azienda quotata, non rispecchia la realtà dei fatti. È ciò che è successo nel 2000, con la bolla delle dot-com ed è ciò che si è ripetuto nella grande crisi del 2007-08, quando è esploso un mercato immobiliare che aveva concesso troppi mutui rispetto alle possibilità dei debitori, peraltro con un sistema finanziario di supporto poco credibile anche nelle valutazioni che dovevano essere terze (come i giudizi di rating sull’affidabilità dei titoli emessi da compagnie con diversi conflitti di interesse).

Trading online: non per inesperti

Ma perché i trader di breve termine sono molto nervosi e suscettibili circa l’andamento delle proprie azioni? Questo perché solitamente, essi non si fanno affiancare da esperti del mercato azionario. Un esperto di trading online sa come consigliare, qualificando in modo corretto l’investimento. Nel caso del trading online esistono dei veri e propri corsi di trading che aiutano il trader occasionale a farsi le ossa, capire come funziona il mercato, essere in qualche modo meno sottoposto alle “voci di corridoio” tipiche del settore. Ad esempio, una notizia circa lo sfruttamento di un giacimento petrolifero in una zona delicata, può compromettere la solidità di un titolo di un’azienda impegnata nel settore. Le stesse dichiarazioni dei governanti possono mettere in pericolo – o al contrario – aiutare un titolo, facendolo schizzare alle stelle. Un esperto cosa fa? Aiuta a dare le linee guida su come analizzare un’azienda, i suoi titoli, le sue opportunità. Oppure studiare la stabilità di un fondo, vedere come si muove nel breve e nel medio periodo. Ma certamente sono in tanti coloro che pensano di poter guadagnare nello spazio di un tramonto, magari beccando il titolo giusto che sale velocemente. Questa tipologia di trader compulsivi è molto diffusa ed è quella più soggetta a perdite, soprattutto quando opera interamente online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *